+-100%

In occasione della festività del 1 maggio, l’Archivio di Stato di Napoli sarà aperto al pubblico dalle ore 9.00 alle ore 14.00 (ultimo ingresso ore 13.30).

 

Al primo piano saranno visitabili gli spazi monumentali in cui ancora sono riconoscibili tracce dell’antico monastero dei SS. Severino e Sossio, sede dell’Archivio napoletano dal 1845: la sala Tasso, il chiostro di Marmo, il chiostro del Platano dove è allestita la mostra documentaria “Le rotte del cibo: commercio alimentare tra Napoli e il mondo”, la sala Catasti e la sala Filangieri da poco restaurata, inserite nel percorso di visite ai luoghi di Belisario Corenzio.

 

Il percorso di visita proseguirà al terzo piano con la Carta Lapidaria e al quarto piano dove si entrerà in diretto contatto con gli ambienti destinati alla conservazione del materiale documentario: la Biblioteca, la Scuola di Archivistica, la Sala Diplomatica, il Salone degli Archivi gentilizi, il Salone della Sommaria, la sala dell’Archivio Pignatelli, il salone dell’Archivio Borbone.

 

Alle ore 10.00, 11.00 e 12.00 sono previste visite guidate a cura del personale.

FacebookTwitterGoogle+

Allegati

ultima revisione: 9 maggio 2016