+-100%

sapori_sliderIl progetto In cammino per la Terra dei Suoni e dei Sapori finanziato dalla Regione Campania con risorse programmate nel 2015 a valere sui fondi PAC III, ha puntato alla realizzazione di un modello di valorizzazione in cui musica ed enogastronomia sono strumenti al servizio del territorio e contribuiscono ad attrarre flussi di visitatori/turisti.

Il programma di lavoro si è articolato in una serie di attività che si sono svolte presso l’Archivio di Stato di Napoli, con lo scopo di valorizzare al massimo le più emblematiche componenti della cultura partenopea per accrescere la forza di attrazione del Centro Storico di Napoli sui potenziali fruitori di arte e luoghi d’arte.

In particolare l’Archivio di Stato ha organizzato la mostra documentaria Le rotte del cibo: commercio alimentare tra Napoli e il mondo volta ad individuare le vie tracciate dal commercio di generi alimentari, che hanno collegato in tutte le epoche storiche il territorio meridionale e la sua capitale Napoli al resto del mondo: sono stati esposti documenti relativi al traffico di prodotti agricoli importati ed esportati dal Regno di Napoli dal XIII al XX secolo, tratti dagli archivi delle istituzioni create ad hoc per operare nel campo specifico della tecnica e della pratica mercantile.

Nell’ambito del progetto è stato, inoltre, inaugurato presso l’Archivio di Stato di Napoli, l’Archivio Sonoro Campania, teca digitale che raccoglie il ricco patrimonio musicale popolare di Napoli e della sua regione.

L’iniziativa, promossa dall’Associazione culturale Altrosud, d’intesa con la Direzione generale per gli Archivi del Mibact, è stata realizzata grazie alla collaborazione dell’Accademia nazionale di Santa Cecilia, del Centro di Dialettologia e Antropologia di Bellinzona, del Museo delle Arti e Tradizioni popolari di Roma e delle Teche Rai. La nuova teca digitale, che raccoglie materiali sonori, fotografici e audiovisivi, si inserisce nella rete di archivi sulle tradizioni musicali popolari, promossi da Altrosud, che vede già la presenza di Marche, Umbria, Abruzzo, Puglia e Basilicata.

Sono state realizzati una serie di eventi musicali con il coinvolgimento di gruppi di cantori e musicisti testimoni di antiche tradizioni popolari musicali campane, abbinati ad eventi enogastronomici volti ad esaltare le tipicità della produzione campane.

Infine è stato realizzato il restauro delle scaffalature lignee della Sala Filangieri dell’Archivio di Stato di Napoli con spolveratura dei volumi ivi conservati, ai fini di una più agevole e sicura movimentazione delle unità archivistiche.

FacebookTwitterGoogle+

ultima revisione: 1 luglio 2016