+-100%

Sono nuovamente consultabili i Notai del XV, XVI e XVII sec. (scheda 1-585) ed i Catasti onciari.

 

Napoli, 26 ottobre 2016                                             dott. Fausto De Mattia

FacebookTwitterGoogle+

ultima revisione: 15 dicembre 2016