+-100%

Soggetti produttori

Negli Archivi di Stato la documentazione  è ordinata secondo i “Soggetti produttori”, ossia le entità (ente, persona o famiglia) che hanno prodotto, accumulato e/o conservato e usato la documentazione archivistica nello svolgimento della propria attività personale o istituzionale.

E’ quindi attraverso la preliminare conoscenza dell’entità che potrebbe aver prodotto la documentazione relativa ad una persona o ad un fatto che si può giungere all’individuazione della documentazione utile per la propria ricerca.

Non a caso già nell’Ottocento Francesco Bonaini, ordinatore di uno dei più importanti archivi italiani, quello fiorentino, avvisava i frequentatori degli archivi: “entrando in un archivio, non si dovranno cercare le materie ma le istituzioni”.

 

All’esigenza di rappresentare univocamente i soggetti produttori e di disegnarne la storia (i cambiamenti di denominazione, il diverso contesto istituzionale in cui erano inseriti) corrispondono intestazioni che, sintetizzando tali informazioni, permettono di identificare quei soggetti e costituiscono altrettante chiavi per accedere, da diversi punti di partenza, alla loro descrizione.

Poiché la storia degli archivi dimostra che i documenti di un ente, di una persona o di una famiglia possono essere entrati a far parte di archivi diversi, il sistema punta a rappresentare anche le relazioni di complementarità fra gli archivi, dei quali si è riconosciuta una comune provenienza.

Realizzata osservando le più recenti norme descrittive (su tutte le NIERA – Norme italiane per l’elaborazione dei record di autorità archivistici di enti, persone, famiglie,  e le preesistenti ISAAR – International Archival Authority Record for Corporate Bodies, Persons and Families, la banca dati dei Soggetti produttori restituisce al contempo un quadro diacronico del tessuto istituzionale pre e post-unitario rispettivamente dell’Italia meridionale e della provincia di Napoli e un saggio delle famiglie e delle persone la cui attività ha avuto un notevole rilievo nella storia del Mezzogiorno o in quella della città di Napoli e del suo circondario.

FacebookTwitterGoogle+

ultima revisione: 12 dicembre 2014

Comments are closed.