Si comunica agli studiosi la conclusione, ad opera di Barbara Orciuoli, delle operazioni di schedatura e di ordinamento della raccolta di oltre duecentocinquanta tra lettere e documenti relativi alla famiglia Farnese, recuperati sul mercato antiquario e acquisiti da qualche anno al nostro patrimonio archivistico.

Si tratta di corrispondenza inviata e/o ricevuta dai componenti più rappresentativi del Casato, tra cui  Pier Luigi, primo duca di Parma e Piacenza, Ottavio I e sua moglie Margherita d’Austria, Ranuccio I e Ranuccio II, Odoardo I, oltre ai cardinali Girolamo, Alessandro, Ranuccio e Francesco Maria, in un arco temporale complessivo che va dal 1539 al 1723. Pertanto le lettere possono costituire una significativa fonte per la storia della famiglia Farnese, alla quale si collegano le vicende dei vari soggetti corrispondenti, quali i conti Rossi di San Secondo e i marchesi Capizucchi di Roma. Raggruppate sotto il nome di ciascun mittente / destinatario e ordinate cronologicamente, le lettere offrono uno spaccato di vita personale, informazioni su rapporti familiari, amicali e formali, su attività amministrative e organizzative di beni e di territori.

Le Lettere farnesiane sono disponibili in formato digitale in Sala Studio presso le postazioni dedicate, al fine di ottimizzare sia le attività di tutela del patrimonio archivistico, sia le operazioni di prelievo e ricollocazione del materiale documentario.

Infine, si segnala che la presente raccolta funge da apripista per la fruibilità da remoto della documentazione: dal menu “Patrimonio” presente nella home page del nostro sito istituzionale selezionare la voce Lettere farnesiane posizionando il cursore sul tasto “vedi la gerarchia” (il foglio sotto la cartellina) e successivamente, dall’elenco delle 24 cartelle, aprire i livelli inferiori (cliccando sull’icona della cartella prescelta), e a seguire sulla voce desiderata; la visione e la lettura delle carte sono possibili direttamente dal link al file PDF riportato nella scheda analitica di ogni lettera o documento.

ultima revisione: 19 Agosto 2019