Si avvisa la gentile utenza che dal giorno 21 ottobre 2019 tornerà in consultazione il fondo Catasto Provvisorio, II versamento.

Il Catasto Provvisorio nasce con la riforma fiscale del 1806. La sua redazione, fino agli ultimi rilevamenti del 1813-1814,  ha consentito al governo francese di avere un’esatta conoscenza, fisica e socio-demografica, del territorio meridionale.

È attualmente diviso in due fondi:

Il Catasto provvisorio I versamento, che contiene le scritture catastali della Città di Napoli ed il Catasto terreni, dall’anno 1807 fino ai primi anni del ‘900. Nel periodo in esame appartenevano al distretto di Napoli i dodici quartieri storici più gli antichi casali limitrofi.

Il Catasto Provvisorio II versamento, che ora torna in consultazione, comprende invece un catasto promiscuo, di fabbricati e terreni, per i restanti comuni della provincia di Napoli.

ultima revisione: 17 Ottobre 2019