+100%-

Comunicazioni

Pubblicazione di un registro per la ricostruzione angioina

15 Febbraio 2019

Con il registro LXXII dei secreti per l’VIII indizione dell’XI anno di regno di Carlo II d’Angiò, a cura dell’archivista Ferdinando Salemme con la supervisione del prof. Stefano Palmieri, continua l’edizione dei registri della Cancelleria angioina ricostruiti condotta secondo le norme editoriali dettate dal Filangieri nel 1950.

Presentazione del libro “Il fondo Paolo Boselli e la Grande Guerra”

15 Febbraio 2019

Sabato 23 febbraio 2019 alle ore 10:00, presso la Sala “Eugenio Casanova” dell’Archivio di Stato di Napoli, si terrà la presentazione del libro Il fondo Paolo Boselli e la Grande Guerra, a cura di Paolo Franzese.

Interverranno il prof. Paolo de Marco, dell’Università degli studi della Campania “Luigi Vanvitelli”, e la dott.ssa Elena Borgi, responsabile della biblioteca e dell’ archivio storico dell’Accademia delle Scienze.

Chiusura Sala iconografica

15 Febbraio 2019

Per esigenze di riordinamento, di inventariazione e di ricondizionamento, tutto il materiale documentario conservato nella Sala iconografica resterà fuori consultazione fino a nuova disposizione.

Il pubblico potrà però accedere, presso la Sala inventari, alle immagini dei materiali finora digitalizzati della Raccolta “Piante e disegni”.

Avviso al pubblico per la fotoriproduzione per corrispondenza

13 Febbraio 2019

Si comunica che la richiesta di fotoriproduzione per corrispondenza di intere unità di conservazione o per intere serie o interi fondi necessita di una particolare autorizzazione da richiedere preventivamente alla Direzione allo scopo di definire una convenzione che disciplini l’uso delle stesse immagini.

Digitalizzazione del patrimonio dell’Archivio di Stato di Napoli

5 Febbraio 2019

L’Archivio di Stato di Napoli sta investendo nella digitalizzazione di parte del proprio patrimonio documentario per promuoverne la fruizione digitale, sia per agevolare il pubblico e rendere un servizio più veloce ed immediato, sia per garantire una migliore conservazione fisica dei documenti.

Avviso circa il rinnovo del materiale archivistico e bibliografico

31 Gennaio 2019

Si ricorda che il materiale sia archivistico sia bibliografico in carico agli studiosi resta a disposizione per la consultazione in Sala Studio per 10 giorni, al termine dei quali verrà automaticamente ricollocato nei depositi.

Sarà possibile rinnovare la richiesta oltre il termine di scadenza tassativamente solo il giorno successivo alla data di scadenza del pezzo.

Pubblicazione del video della mostra sulla Legge organica del 1818

30 Gennaio 2019

Il video della mostra La Legge organica per gli archivi del 12 novembre 1818 e la rete degli archivi provinciali, realizzata dall’Archivio di Stato di Napoli con la collaborazione della Soprintendenza archivistica e bibliografica della Campania, è disponibile sul canale Youtube della Direzione generale per gli archivi.

Avviso pubblico per l’aggiornamento degli elenchi degli Archivisti qualificati per l’anno 2019 – scadenza presentazione domande 15 febbraio 2019

30 Gennaio 2019

Si comunica che sono riaperti i termini per la presentazione delle domande di ammissione all’elenco degli Archivisti qualificati, costituito da Archivio di Stato di Napoli e Soprintendenza Archivistica e Bibliografica della Campania.

I candidati interessati sono invitati a prendere visione del Bando Archivisti 2018, qui allegato, e a presentare domanda di partecipazione entro e non oltre il 15 febbraio 2019.

Nuova pagina web della Biblioteca

29 Gennaio 2019
Da questa stessa pagina è possibile scaricare l’elenco dei periodici del XVIII secolo disponibili per la consultazione.

 

Disponibilità per la consultazione dell’archivio della Segreteria di Stato di Azienda (anni 1750-1759)

18 Gennaio 2019
Pochi mesi dopo la conquista del Regno di Napoli da parte di Carlo di Borbone, e precisamente il 20 settembre 1734, Giovanni Brancaccio venne mandato dalla corte di Madrid a Napoli con la qualifica di “soprintendente generale delle rendite reali”, incaricato di curare il ramo delicatissimo delle finanze.