+100%-

Eventi

Presentazione del portale “Archivi della Campania” il 12 dicembre 2018

13 novembre 2018

Il 12 dicembre 2018 alle ore 10, presso l’Archivio di Stato di Napoli, sarà presentato il portale “Archivi della Campania”. A partire da tale data, potranno chiedere di aderirvi, inviando informazioni alla redazione, tutti i soggetti che conservano archivi, interessati a valorizzare il proprio patrimonio e a promuoverne la conoscenza e la fruizione. 

Convegno di studi “Caserta e la sua provincia (1818-2018)”

16 ottobre 2018

Nei giorni 24-26 ottobre 2018 si svolgerà, presso l’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli” (Santa Maria Capua Vetere, Dipartimento di Lettere e Beni Culturali) e presso il Circolo Nazionale di Caserta, il convegno di studi “Caserta e la sua provincia (1818-2018)”, a duecento anni dal regio decreto del 15 dicembre 1818, con il quale la città di Caserta fu promossa a capoluogo di provincia.

Domenica di carta 2018

10 ottobre 2018

Domenica 14 ottobre 2018 l’Archivio di Stato di Napoli (Piazzetta Grande Archivio, n. 5) sarà aperto al pubblico, in via straordinaria, in occasione dell’evento “Domenica di carta”, promosso dal Ministero per i beni e le attività culturali al fine di favorire la conoscenza del patrimonio custodito in archivi e biblioteche.

Giornate europee del patrimonio 2018

18 settembre 2018

Domenica 23 settembre 2018 l’Archivio di Stato di Napoli sarà aperto al pubblico dalle ore 9.00 alle ore 12.00. Saranno visitabili i chiostri e le sale monumentali del primo piano.

“Manuale di archivistica italiana”, presentazione della seconda edizione

16 maggio 2018

Lunedì 28 maggio 2018 ha luogo la presentazione della seconda edizione del volume di Paolo Franzese “Manuale di archivistica italiana”, Morlacchi editore, 2018. Interviene Flavia Luise dell’Università “Federico II” di Napoli. Modera Fortunata Manzi, archivista di Stato.

Archivio di Stato di Napoli, Soprintendenza archivistica a bibliografica della Campania e Comune di Caserta

27 marzo 2018

Martedì 10 aprile 2018, a partire dalle ore 15.30, presso la sala consiliare del Comune di Caserta sarà presentato il protocollo d’intesa fra l’Archivio di Stato di Napoli, la Soprintendenza archivistica e bibliografica della Campania e quel Comune, stipulato il 15 gennaio 2018.

Dall’Archivio Notarile all’Archivio di Stato di Napoli. Il versamento degli atti dei secoli XVIII – XIX

23 novembre 2017

Grazie a una proficua collaborazione interistituzionale fra l’Archivio notarile distrettuale di Napoli e l’Archivio di Stato di Napoli, lo scorso mese di ottobre sono state completate le operazioni di versamento e di ricollocazione degli archivi dei notai dei secoli XVIII-XIX, che hanno rogato a Napoli e provincia.

Le Reali Scuole di ballo del Teatro di San Carlo di Napoli

27 ottobre 2017

 

Giovedì 9 novembre 2017, alle ore 10, nella Sala Filangieri dell’Archivio di Stato di Napoli sarà inaugurata la mostra documentaria dal titolo “Le Reali Scuole di ballo del Teatro di San Carlo”.

 

La mostra si inserisce nell’ambito del Convegno internazionale “Danza e ballo a Napoli: un dialogo con l’Europa (1806-1861)”, organizzato dall’Associazione Italiana per la Ricerca sulla Danza (AIRDanza) e la Fondazione Pietà dei Turchini/Centro di Musica Antica, in collaborazione con la Biblioteca Nazionale “Vittorio Emanuele III” di Napoli, l’Università Suor Orsola Benincasa e il Teatro San Carlo (MeMus).

Carlo Poerio e l’ Europa

2 ottobre 2017

Domenica 8 ottobre, alle ore 10, nella Sala Filangieri dell’Archivio di Stato di Napoli, sarà inaugurata la mostra documentaria “Carlo Poerio e l’Europa”, allestita nell’ambito della manifestazione Domenica di Carta 2017.

All’intelletto, alla fantasia e soprattutto al volere. L’istruzione pubblica di base a Capri dalla fine del ‘700 agli anni Sessanta del ‘900

29 settembre 2017

Lunedì 9 ottobre 2017, alle ore 16.00, nella Sala Catasti dell’ Archivio di Stato di Napoli, avrà luogo la presentazione del volume di Simona D’Angiola “All’intelletto, alla fantasia e soprattutto al volere. L’istruzione pubblica di base a Capri dalla fine del ‘700 agli anni Sessanta del ‘900”.