+100%-

Risorse digitali

L’Archivio di Stato di Napoli sta investendo nella digitalizzazione di parte del proprio patrimonio documentario per promuoverne la fruizione digitale, sia per agevolare il pubblico e rendere un servizio più veloce ed immediato, sia per garantire una migliore conservazione fisica dei documenti.

Sono state predisposte due postazioni in Sala di studio per la consultazione della documentazione in digitale, liberamente e immediatamente accessibili dall’utenza registrata.

Al momento disponibile gran parte dell’archivio della Ricostruzione angioina (i più importanti repertori antichi – De Lellis, Sicola, Chiarito), moltissimi volumi del fondo Catasti onciari della Regia Camera della Sommaria, i manoscritti Serra di Gerace, i protocolli della Real Commissione dei titoli di nobiltà, e, nell’ambito del Diplomatico, le Varie II e le pergamene del monastero di San Gregorio Armeno.

Questo elenco, qui consultabile in allegato, verrà periodicamente aggiornato.

Allegati

ultima revisione: 9 Maggio 2019

Comments are closed.